martedì 21 agosto 2012

lontano lontano nel tempo

"questa casa l'ho vista per la prima volta ieri"
"Ma no, nonna, non ti ricordi? Da piccola venivo spesso qui a dormire, guardavamo i film con Shirley Temple  e ci bevevamo il tè sul divano"
"non è vero"

Come non è vero! Facevi il tè più buono del mondo, lo era di sicuro perchè altrimenti non me lo ricorderei così bene. Come ricordo le tua gambe calde su cui scaldavo i miei piedini di bimba, le chiacchierate nel tuo lettone. Perchè dici che non è vero?

Vedo che fai fatica ad alzarti ci provi ma ormai sei così esile che non hai pù forze. Ti sollevo, pesi come il mio bambino...Vorrei stringerti forte ma ho paura di romperti, sei così fragile...

Abbiamo passato così tanto tempo insieme, dicono tutti che abbiamo lo stesso caratteraccio, che brutto eh? Poi - diciamocelo - 'sta passione per gialli e polizieschi chi me l'ha trasmessa? E per i fornelli?
 Mi ritrovo qui a pensare a tutte le cose che avrei potuto dirti quando ancora mi capivi,  che vorrei la tua forza, il tuo coraggio e la tua generosità,  ma lo sai, le parole dolci - proprio come a te - mi escono a fatica e che non importa se tu non ricordi, se sembri una bambina, così raggomitolata sul divano, sei la nonna migliore del mondo ed io sono la tua stupida nipote che non te l'ha mai detto.
Ti voglio bene.

15 commenti:

  1. Questo rapporto è tuo, non lo perderai.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Bimboverde... solo sono così frastornata dalla situazione, mi sembra tutto così irreale..

      Elimina
  2. Sono sicura che dai tuoi gesti e dalla tua presenza, ha già capito da tempo che le vuoi bene.
    Mi hai commossa. Anch'io avevo un rapporto molto stretto con mia nonna, e me la porterò dentro fino all'eternità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho passato tanto tempo con lei da bambina, perchè i miei lavoravano..e adesso vederla lì così, mi fa sentire impotente e inutile

      Elimina
  3. mi manca tanto la mia nonna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino, i nonni sono persone speciali...

      Elimina
  4. bella dolce nonna, cara piccola e tenera nipotina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, Lo...ieri mentre le tenevo compagnia cercavo di ricacciare le lacrime

      Elimina
  5. Bisogna guardarli con occhi speciali, per capirli. Tutti quelli così, con tanti anni sulle spalle, che ci hanno cullato, accudito, custoditi come tesori ... devi guardarli con occhi speciali, altrimenti ti confondi. Potresti pensare che non ci siano, per il fatto che non ricordano, non custodiscono più i loro beni. Occhi speciali servono per vedere che tra noi e loro esiste un legame profondo che passa tutto per le mani, Carlotta, e che si alimenta di sguardi, di immensi e, talvolta, insostenibili silenzi. In noi,quando riscaldavano i nostri piedini freddi, hanno seminato questo ed è diventato col tempo amore, gratitudine ... inscindibile affetto.
    Occhi speciali. Per vedere tutto questo, occorre guardare con occhi speciali.
    So che mi capirai perfettamente, per quanto io non sia proprio chiarissimo
    :-)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ispido, ahahah infatti ho capito.. Un abbraccio

      Elimina
  6. Ricordo anch'io mia nonna quando perse ogni contatto con la realtà per il tumore che ce l'ha portata via dopo più di 2 anni di sofferenze. Una cosa che non è possibile spiegare.

    RispondiElimina
  7. Mia nonna fisicamente non starebbe male, ma si rifiuta di bere e di mangiare, non ricorda molto, solo i nostri nomi.

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. Ciao Serena! mi sa che ci siamo passati un po' tutti..ti ripeti che la vecchiaia e la morte fanno parte della vita, ma quando c'è di mezzo qualcuno che ami, ti dici che non è giusto...

      Elimina

dai, di'la tua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...