lunedì 7 maggio 2012

Leggerezza

..quella sensazione che ha accompagnato la mia prima giornata di lavoro dopo 10 gg a casa in ferie... Ho consegnato la domanda oggi per la riduzione dell'orario di lavoro per motivi di salute, al massimo tra un mese inizierò il mio nuovo orario part time 30 ore. 
Una scelta quasi obbligata, che mi ha costretto a riflettere su me stessa, su quello che vorrei, sulle cose davvero importanti.
Ci ho pensato e ripensato, avevo un paura di non farcela, poi mi sono detta fanculo i soldi, che non avevo prima e che mi abituerò ad avere ancora meno, fanculo però anche le corse, quelle per trovare il tempo per riuscire a fare tutto, e nemmeno molto bene. 
Sto imparando a dare un valore diverso alle cose e credo che questo mi aiuterà a gestirmi. E poi c'è il mio motore, mio figlio, che mi godrò finalmente come voglio ed in un periodo bellissimo, sta crescendo, a settembre inizierà la scuola, ho perso tanto non voglio perdere ancora momenti che poi non torneranno più. Finchè "posso", finchè è ancora solo mio, finchè è il mio bambino,  voglio esserci il più possibile e accompagnarlo in questo percorso.

15 commenti:

  1. Una scelta che condivido, quelle che dici sono le giuste priorità e trovare il modo di conciliare tutto è molto bello. Un forte abbraccio. Daffo

    RispondiElimina
  2. penso che tu stia dando il giusto valore alle cose... c'è bisogno di tempo per fermarci e godere delle cose vere della vita... brava!

    RispondiElimina
  3. Condivido la tua scelta appieno ! I soldi non valgono il fatto di poterti gustare tuo figlio di più- Io la penso proprio come te:)
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Ciao cara!!! Era da un po' che non ti vedevo più...sono felicissima che tu sia tornata! :D
    E fai benissimo a goderti il tuo principino il più possibile!! Un abbraccio grande grande a entrambi!!

    RispondiElimina
  5. wow una carellata di messaggi tutti femminili? Sono messa male, i maschi qui latitano anche sul blog, speriamo in una visita di Amoon ;-)

    - Daffo grazie mi prendo l'abbraccio mooooooolto volentieri!! Sono piena di buone intenzioni/progetti. Vediamo se ce la faccio, un passo alla volta

    - Serena, l'ultimo anno e mezzo per me è stato illuminante: ogni tanto mi chiedo se sono diventata adulta a 33 anni o se, semplicemente, si cresce giorno dopo giorno..

    - Viola, un giorno dovrò "lasciarlo andare", è la vita, no? ...ma adesso però voglio gustarmi ogni attimo!

    - Guchi, si credo anch'io, mi preoccupano le spese, ma se da un lato sono meno ore di lavoro, dall'altro sono ore in più di libertà.. e la libertà - si sa - non ha prezzo

    - Saparunda, che si mangia di buono oggi? purtroppo il Piccolo Ingrato non apprezza molto la cucina della mamma

    RispondiElimina
  6. Vedrai che, lasciato il sistema metrico decimale e adottato quello emotivo, il tuo PIL salirà alle stelle, nonostante un economista potrebbe dire il contrario.
    Tutti i soldi del mondo non valgono un'ora in più passata con tuo figlio. E lo penso veramente.

    Un abbraccio a voi, Carlottina

    RispondiElimina
  7. Dai l'importante è stare bene e cercare di vivere tuo figlio il più possibile.

    Un bacione

    RispondiElimina
  8. forse dovrai stringere un po' la cinghia ma credo che in futuro non rimpiangerai questa scelta, la scelta di stare con tuo figlio. E te ne accorgerai dalla sua riconoscenza. Un bacio, ciao gnoccona!

    RispondiElimina
  9. io credo che sia una buona scelta, e te lo dice anche il mio lato oscuro :)

    RispondiElimina
  10. I SOLDI NON FANNO LA FELICITA' CARLOTTA...GODITI IL PRINCIPINO...E' 1000 VOLTE MEGLIO

    RispondiElimina
  11. Buongiorno mammina Gnoccolona :)

    RispondiElimina
  12. Auguri mamma Carlotta! e un bacio al Principino:)

    RispondiElimina
  13. Hei tu!!!! hai fatto benissimo, goditi il bambino e riposati un pò!

    E poi finalmente avrai più tempo anche per la tua figlioletta più grande!!!

    E bentornata!

    RispondiElimina

dai, di'la tua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...