giovedì 30 settembre 2010

Assenzio

Due giorni fa ho litigato (che novità) con uno dei miei fratelli. Dovete sapere che a casa mia l'intelligenza è spartita così: ce l'hanno solo i maschi. Si proprio loro, i gioielli di mia madre. Da quando mi hanno dato l'appartamento ogni volta che ci vado, mi ritrovo a guardare il termostato. Non ne ho mai avuto uno, ma questo mi dava l'impressione di essere guasto. Allora ho chiesto a mio fratello A. se poteva darci un occhio, visto che a casa sua ce n'è uno pressochè identico. Lui, senza nemmeno guardarlo, mi dice che è a posto. Due sere fa, dopo cena, gli ripeto la richiesta per l'ennesima volta, dicendo che intendo suonare alla mia vicina e chiederle di mostrarmi il suo. Lui e fratello S. iniziano a scambiarsi occhiatine e a ridere e alla vostra Carlotta iniziano a girare i coglioni. E dico loro con infinito amore cosa penso. Ovviamente mia madre dice di piantarla. Ovviamente a me. Eh certo.

Ieri sono passata davanti ad un negozio di dolciumi e mi sono fiondata all'interno. Dovevo consolarmi. Guardate che è dura non essere la figlia preferita. (un giorno vi diro la mia teoria sul figlio preferito. perchè non è vero che per i genitori i figli sono tutti uguali) Ho comprato le caramelle, tante, tutte diverse, da mettere nei cestini che tengo sulla scrivania (e 5 enormi cioccolatini al marzapane che non sono arrivati al lavoro). Tra le varietà di caramelle, ne vedo al gusto di assenzio. Siccome non ho mai saputo che gusto ha l'assenzio ma mi ha sempre incuriosita, ne ho prese un pugno. Ovviamente non lo farò mai più, perchè l'assenzio sa di anice che puà schifo, l'ho sputata nel cestino (se qualcuno ieri ha visto le Iene sappia che noi li abbiamo TUTTI i contenitori della differenziata).

Pochi minuti fa fratello A. che mi chiama e con nonchalance mi dice " il termostato mi sa che non funziona, meglio se lo vede un tecnico..." 
Certe cose non hanno prezzo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...