mercoledì 29 dicembre 2010

Ebay

..quanto mi stanno sulle palle i venditori che - per il fatto che non raggiungono il prezzo di vendita che vogliono loro - accampano una serie di scuse ridicole per annullare la transazione. 

Ieri mi sono aggiudicata ad un prezzo davvero vantaggioso (per me) una cosa che desidero tanto. Nemmeno 2 secondi al termine dell'asta mi arriva questa
"ciao Carlotta prima che mi invii il pagamento e
non voglio essere disonesta per piacere chiudiamo
la transazione, si è trattato di un errore
qualcuno ha fatto l'inserzione col mio account
senza chiedermelo mi dispiace scusa tanto io ho
cercato di chiuderla prima ma ebay non me l'ha
permesso quindi non mandarmi il pagamento grazie e
scusa ancora te lo dico in anticipo chiudiamo
l'inserzione e basta. io non volevo venderla sono
stata ingannata."
 Andiamo per punti:
1. qualcuno le ha violato l'account
2. la stessa persona (un hacker?) le ha pure messo in vendita un oggetto che lei ha in casa
3. vaff.....o, davvero, se c'è una cosa che non sopporto è essere presa per stupida. Almeno abbi la decenza di dire la verità, anzichè una marea di bugie ridicole.

domenica 26 dicembre 2010

Non so se ce la faccio

.. lotto per la sopravvivenza...ieri tour de force di agnolotti della nonna ( la Vostra se n'è sparati 4 piatti) e oggi secondo round con cotechino.. aiuto!!!

mercoledì 22 dicembre 2010

Il mio secondo problema biondo

Ha 7 anni, gli occhi azzurri e i capelli lunghi e biondissimi. Le mancano gli incisivi centrali superiori  e nonostante questo, è bella da togliere il fiato. La prima volta che il Principino l'ha vista è rimasto a fissarla in trance. Questa è M, la nostra dirimpettaia, che mio figlio non perde occasione di invitare a giocare e poi a cena (e la sguattera cucina, ovvio). Durante i loro pasti è un continuo "mamma dai questo alla M.""mamma, non c'è questo per M.?" "Ma mamma, questo a M. non piace"
Insomma, volevo dirgli, portala a cena fuori allora la prossima volta! 
Qualche giorno fa, M. è venuta a casa nostra a giocare. Come sempre, il Princino l'ha invitata a cena. Poi si sono piazzati sul MIO divano 2 posti ed io sono stata relegata in cucina a leggere un libro. Alle 22 M. aveva ancora da schiodare, tutti e due erano sdraiati con la copertina ( si, esatto, mio figlio faceva il vecchietto con una donna che non sono io).
Alle 22.30 il Principino si è addormentato fottendosene altamente del bacio della mamma, quindi care bionde che passate per questo blog, non prendetevela, ma io vi odio con tutta me stessa.

lunedì 20 dicembre 2010

Pedalare sotto zero..

...ti da una svegliata incredibile, non mi sentivo così energica da una vita. Magari però la prossima volta metto anche un berretto.

domenica 19 dicembre 2010

Sulle bionde

..a proposito di quanto scritto nei commenti sulle bionde, guardate qui cosa vendono su ebay...

venerdì 17 dicembre 2010

Il mio problema biondo

...si chiama F., è alta come il principe, magrolina, bionda, occhi azzurri. Sua madre lavora in un negozio sotto casa dei miei e fin da piccoli hanno giocato insieme, si tenevano per mano e si baciavano. Ora, viene a trovarci, si rotola nel letto con mio figlio e gli dice "schiacciami, D., schiacciami!!" e questo la rende irresistibile ai suoi occhi. Si trovano in cortile e lui le cede anche il trattore che non fa mai provare a nessuno. La scorsa settimana, F. ha preso la varicella (ma guarda un po') e due sere fa la mamma di F. mi ha telefonato e sua figlia ha voluto parlare con il Principe: "Appena siamo guariti, facciamo il bagno insieme, che ti faccio vedere il mio cavallo che nuota sempre"
Dovete sapere che il bagno è il momento che mi stressa di più. Prima glielo dico con dolcezza. "Amore, dobbiamo fare il bagnetto" poi devo supplicarlo." ti prego Principino, fai il bagnetto" poi arriva la terza fase, quella dell'incazzatura, quando lo prendo di peso e lo caccio nella vasca.
Ieri, mentre facevamo i vecchietti sul divano (modestamente, gliel'ho insegnato io), gli dico:
"Principe, ti cambio la maglietta che è lurida" 
"Perchè?" (giusto per farvi capire a che livello siamo) 
"E' sporca e poi appena stai meglio facciamo un bel bagno" 
"SI, MAMMA!"
"Sì?!?"
"Sì, io e F."

giovedì 16 dicembre 2010

Un Principe a Pois...

..la varicella!! Mi chiedevo appunto quando si sarebbe preso qualche malattia, fuori dall'asilo sono segnalate varicella, morbillo, scarlattina e mononucleosi. Insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta! A lui poco importa, l'unica cosa che gli interessa (e che lo rende felice) è che non andrà all'asilo fin dopo le feste di Natale ;-)

mercoledì 15 dicembre 2010

D.

Stamattina ero ad un corso, di fronte a dove lavora Amico R.. Ci siamo accordati per un caffè e lui è arrivato con Il Magnifico. E' di una bellezza più discreta rispetto al BelGì., ma molto carino e rassicurante. Non so se mi spiego: quelle persone che le guardi in faccia e ti ispirano fiducia, che ce li hai di fronte e senti che puoi stare tranquillo. Mi ha fatto una piacevole impressione. La prossima settimana viene a cena con R. e Fidanzata C.. Oddio, spero di non essere stata troppo irruente come al solito ;-) comunque abbiamo deciso che cucina R., così impara a sparare cazzate. Quella di oggi: "te l'avevo detto che ti presentavo una bella donna". Seeeeeeeeeee..............

domenica 12 dicembre 2010

Dea

L'amico R., ve lo ricordate? Quello che mi aveva presentato il BelGì.? Ecco proprio lui. Ha deciso di presentarmi un altro suo collega. Solo che questa volta ha anticipato al collega la sua intenzione di presentargli un'amica. 
Caro R., so che agisci con le migliori intenzioni, capisco anche  che, essendo bella dentro  (e basta) tu non potessi dirgli che sono una gnocca fotonica, ma perdddio... come hai potuto dirgli che vi invito a cena perchè SONO UNA DEA IN CUCINA?!?!?!?

venerdì 10 dicembre 2010

Carlotta è buona

ma proprio buona. Anzi, la più buona di tutti. Lo dimostra il fatto cha da me Babbo Natale è già arrivato e mi ha portato 2 regaloni..

giovedì 9 dicembre 2010

TROVATA

..la caserma con piattaforma per l'elicottero e un po' di pista, i garage con le serrande che si alzano e soprattutto... pagata dai nonni con destinazione piatto di santa Lucia... quindi io per Natale comprerò altro. Ovvero il lettore cd con microfono karaoke... si, lo so, sono autolesionista, ma a lui piacerà un sacco...

mercoledì 8 dicembre 2010

Aiuto

...ho preso qualche giorno di ferie, ho bisogno di tirare un po' il fiato e soprattutto cercare il regalo che Babbo Natale consegnerà al Principino.
Appunto.
Mio figlio ha chiesto un ragalo che non esiste: La Pista dei Pompieri. Chi di voi abita in una città un po' più grande della mia, se ha occasione butta un occhio nei negozi di giocattoli e mi aggiorna? Sono disperata!!! Si trova la caserma, ma la pista no. E ovviamente lui vuole far transitare le macchinine!
Aiutatemi!!

lunedì 6 dicembre 2010

mumble mumble

Ultimamente vi parlo delle mie Prodezze Culinarie e ho tralasciato un po' il discorso casa. Dovete sapere che ho due bagni, uno piccolo non finestrato dotato di lavabo - doccia - water e uno PRINCIPESCO, finestrato, con vasca, lavandino, water e bidè. Principesco perchè vi lascio indovinare chi se n'è imposessato... Quando sono entrata la prima volta nell'appartamento, in bagno non c'era un buon odore, erano mesi che l'appartamento era sfitto e l'acqua stagnava. Allora la Vostra Carlotta ha pulito tutto, usando tutti i prodotti possibili e immaginabili.
Una settimana fa, al supermercato ho comprato il prodotto che vedete qua sotto e ne ho sparato una dose per water.


Qualche giorno fa, mi sono resa conto che nel bagno Principesco, era quasi del tutto consumato. Ma come?! non ci siamo mai in casa, com'è possibile? Ok, vero che quello è anche il bagno dove mando gli ospiti, io uso quello piccolo solo per paura della puzza dell'acqua stagnante, ma cavoli siamo in due, usiamo due bagni differenti, com'è possibile che una dose sia quasi del tutto consumata in una settimana scarsa...

Ieri passando davanti alla porta aperta del bagno bello&luminoso, ho buttato un occhio e ho visto un Principino che si calava i pantaloni e si posizionava prendendo bene bene la mira..indovinate un po'qual era il bersaglio?

domenica 5 dicembre 2010

Quattroruote

"mamma, questa è una grotta?" mi chiede il Principino mentre su you tube ci spariamo per la milionesima volta "tu scendi dalle stelle"
"si, tesoro"
"Gegiù è nato in una grotta?" "sì, certo"
"Perchè?"
"Perchè Maria e Giuseppe stavano facendo un viaggio, Gesù doveva nascere e lungo la strada c'era solo una grotta per ripararsi"
"Erano in macchina?"

sabato 4 dicembre 2010

La patata

Come ben sapete la vostra Carlotta non è molto pratica di vita domestica. Il quesito è: alle patate vengono i vermi?

giovedì 2 dicembre 2010

Stanca

Vorrei dormire per 12 ore filate. Ho addosso una stanchezza incredibile e non riesco a risollevarmi.

mercoledì 1 dicembre 2010

Un post gaio

Dopo Pier che mi manda in crisi con le sue domande, ci mancava pure Amoon a spiazzarmi. Non conoscendo nessun gay ( o forse qualcuno lo conosco ma non lo so) a parte i ragazzi che frequentano questo blog, mi sono trovata a corto di parole, però mi sembrava giusto partecipare all'iniziativa ed eccomi qui. Sono giorni che tra il lavoretto per l'asilo e il post gaio di Amoon ho il cervello che fuma! La sera mi piazzavo sul divano e pensavo a cosa scrivere e proprio non "usciva" niente.   Difficilissimo!! Poi ho pensato a poco tempo fa, al Premio Pantegana Award di Bimboverde e ai post che ho votato e al motivo che mi aveva portato a sceglierli.
Da quando ho aperto il mio giardino, qui passano e si fermano tante persone bellissime ed io sono orgogliosa di averle come amici. Ed è sui loro blog, che trovate qui alla vostra destra, che oggi potrete leggere qualcosa di davvero significativo. Buon Primo Dicembre e Buona Lettura

domenica 28 novembre 2010

week end

Di questo week end vi dico solo una cosa: la vita sociale di mio figlio mi demolisce. Mettete due bambini tranquilli nella stessa stanza e dopo qualche ora non riconoscerete più il vostro soggiorno.

giovedì 25 novembre 2010

La Rincoglionita

Ieri sera a cena ho fatto la pasta in brodo al Principino (= mia madre mi ha dato la pasta in brodo ed io l'ho scaldata). Visto che se n'è buttato addosso metà, andiamo in camera mia a cambiarci. "mamma cos'è questa puzza?" Oddio c'è odore di qualcosa che brucia... corro in giro per la casa: i fornelli sono spenti, nel bidone del secco non c'è nessuna sigaretta che brucia..torno in camera e l'odore è sempre più forte. Spalanco gli scuri e vengo investita da una nube di fumo nero, mi affaccio al balconcino, guardo sotto e sul balcone del primo piano vedo un bidone pieno di fuoco! ..IL FUOCO?! che faccio? Il principe è in mutande, spalanco la porta e suono alla mia dirimpettaia "P, tu che li conosci, a quelli sotto di me va a fuoco qualcosa un bidone sul balcone!!!" Lei scende a vedere se in casa c'è qualcuno. Dopo un po' torna su e visibilmente divertita mi dice "Stanno facendo un barbecue".
 Gli è andata di lusso ai miei vicini che P. era in casa..ero già pronta a chiamare i Vigili del Fuoco!

mercoledì 24 novembre 2010

Il Principino

...è alto 113 cm e pesa 22, 5 Kg
Considerato che ha 4 anni appena compiuti, direi che è un Principone.

martedì 23 novembre 2010

Datemi la forza..

..di alzarmi dalla sedia, salire al piano di sopra a timbrare, inforcare la bicicletta e pedalare fino al bar per pranzare. Ieri sera ho dormito nel lettino del Principino che continuava a svegliarsi e a piangere perchè è raffreddato. Stamattina alle 6 quando è suonata la sveglia mi sono infilata a tentoni nella doccia sperando che mi aiutasse ad aprire gli occhi. Domani ho preso ferie, anche se sono "sotto"di due ore, ma proprio non ce la faccio! Per fortuna stasera avevo già un appuntamento fissato dal pediatra per il bilancio, così glielo faccio visitare... Nei prossimi giorni vi farò sapere quanto è alto il mio gigantissimo bimbo, che - non so come mai -  da un mesetto è fissato con "tu scendi dalle stelle", che canta in continuazione a squarciagola, fornendo - tra l'altro - una sua personalissima versione... 
"tu scendi dalle stelle
oh re del cielo 
e vieni in una grotta
e prendi fuoco"
Non capisco se l'ultimo verso è dovuto alla passione del Principino per i pompieri o è il suo modo per dire che vorrebbe che gesù bambino stesse al caldo...

domenica 21 novembre 2010

Rullo di Tamburi

...mi è riuscita una torta!!!! sono gasatissima!! Ok, era una torta di mele, mica alta pasticceria, però sono soddisfazioni! Io ne ho assaggiato solo una fettina, anche perchè oggi ho pranzato dai miei (eh al riso con le salamelle, Carlotta non sa rinunciare) e poi c'era il compleanno di un amico del Principino, con conseguente abbuffata di tartine, snack salati e torta...
D, l'amico del Principino è figlio di una giovanissima (23 anni) mammasingle, però a differenza di mio figlio è stato riconosciuto dal papà. Chiamarlo papà è esagerato, visto che non si fa mai vedere ne sentire. 
Oggi la mamma M. mi ha chiesto se mi andava di fare due chiacchiere e siamo uscite sul balcone a fumare una sigaretta (ops). Così mi ha detto che due mesi fa a chiamato il signore sopraccitato e che lui ha accampato le solite scuse per non venire a vedere il bambino. Scuse, visto che non si fa sentire nemmeno al telefono. 
In queste occasioni, io mi sento la donna più fortuna del mondo. 
Anche se non so dire se è più coniglio il mio ex o uno che non sa che pesci pigliare, riconosce suo figlio e poi lo ignora come se nulla fosse.

giovedì 18 novembre 2010

la disperata

Devo fare un disegno o scrivere una frase su un cartoncino che mio figlio dovrà riconsegnare il 26 alle maestre e sono in piena paranoia. Ho delle idee che mi navigano per la testa ma non riesco a metterle giù come vorrei. Cavoli, a volte mi chiedo se mi si atrofizzato il cervello. Davvero. Tra i vari scatoloni ho trovato tutto il mio materiale da disegno, il mio raccoglitore e adesso non riesco neppure  a mettere giù un disegnino per l'asilo????
O forse mi è solo presa l'ansia perchè vorrei lasciare mio figlio a bocca aperta ;-)

martedì 16 novembre 2010

Topo Tip non vuole andare all'asilo

...ieri sono passata dal wonderblog, dove ho trovato questo post, che ho condiviso in pieno. Nei commenti ho scritto a Roccia che sto cercando il modo di spiegare al Principino che le promesse vanno mantenute, cosa che lui puntualmente non fa: ogni sera mi promette che il giorno dopo andrà all'asilo senza piangere, poi la mattina seguente fa sclerare la nonna. Ci sono giorni che mia madre mi chiama al lavoro in preda alla disperazione, perchè - diciamolo - mio figlio quando s'impunta non lo smuovi di un centimentro. O perlomeno nessuno ci riesce, al momento, tranne la sua mamma (eh da qualcuno ha preso). Tornando a noi, la risposta di Roccia mi è stata utile, allora sono passata dalle mie colleghe della didattica e ho chiesto loro qualche titolo. Mi hanno suggerito TOPO TIP, riguardo alle promesse non ho trovato nulla, però ho aquistato Topo Tip non vuole andare all'asilo e TOPO TIP fa i capricci. Ieri sera gli ho mostrato solo il primo e gliel'ho letto su richiesta ben 3 volte (un mantra insomma). Stamattina ci ha provato, ma a quanto pare non ha nemmeno insistito troppo per stare a casa ed è andato alla materna senza troppe storie. 
Il libro ha delle belle immagini e la storia è breve e scorrevole, mio figlio l'ha ascoltata volentieri ( non è un appassionato) e, come dicevo sopra, l'ha pure voluta riascoltare più volte. Però se qualcuno avesse qualche altro libro da suggerirmi adatto ad un bambino di 4 anni...ogni idea è ben accetta!!

domenica 14 novembre 2010

Le Scuse

...mi spiace essere così poco presente, ma nel giro di 2 settimane dovrei avere la connessione ed un pc.. per cui grazie a tutti coloro che continuano a passare, nonostante io non riesca a fare il giro dei vostri blog, ma ogni giorno svuoto scatoloni e subito dopo si materializza mio padre con altri. Mi pare possibile aver comprato e accumulato tonnellate di cazzate, mah..
Ieri sera mio figlio mi ha detto che sono una brava cuoca, ringrazio il signor findus per aver inventato il pollo alla diavola con patate ma oggi ho seguito l'odore delle lasagne e sono andata a mangiare a sbafo da mamma (e che buone che erano)
Poi, come funzionano i giveaway? basta mettere la foto con il link sul blog?
A presto per un aggiornamento come si deve!!!

giovedì 11 novembre 2010

mmm ... mmm...

"mmm...mamma, questa zizza  ha un colore un po' strano"
" ma no, Principino, la mamma l'ha solo cotta molto bene"

mezz'ora dopo, al telefono con sua nonna, che gli chiede cosa ha mangiato: "Spiedini, ma la mamma ha cucinato male"

Ok, sono riuscita a bruciare gli spiedini. Posso solo migliorare.

lunedì 8 novembre 2010

Concorso

Siete stati così carini a incoraggiarmi che ho deciso di condividere con voi la mia ultima creazione:

CHI SA COS'E' L'OGGETTO NELLA FOTO?  A chi lo riconosce, una cena cucinata da Carlotta!!!

giovedì 4 novembre 2010

La cuoca

Sono un disastro. Domenica ho fatto uno strudel duro come il cemento. Ieri sono venuti l'amico R. e la fidanzata C. ad aiutarmi a montare i mobili del bagno e si sono trattenuti a cena. Cena che mi è riuscita così bene, che ho avuto l'impressione che andassero a farsi una spaghettata dopo avermi salutata :-(

martedì 2 novembre 2010

La Casalinga...

...è un lavoro che non fa per me. Diciamolo, ci sono delle cose che non mi tornano: perchè se pulisco il pavimento, dopo tipo mezz'ora lo guardo e sembra ancora sporco? Perchè mi è venuta la sindrome da lavello in acciaio e sembro un'idemoniata con la spugna in mano? E soprattutto, di chi cazzo sono i capelli che trovo per casa? Mica saranno miei? aiutoooooo

Certo, mi è bastato qualche giorno e sono stata illuminata: 
  • che mondo sarebbe senza lavastoviglie? Oggetto me - ra - vi -glio -so, abbiamo dato il nobel a chi l'ha inventata?
  • non so se troverò mai un fidanzato. Ma se ne troverò uno, ho capito che non importano tanti regali. Io vorrei una colf. Altro che diamanti, questo sarebbe un vero gesto d'amore
  • i miei amici bevono troppa birra 
Un piccolo bilancio di questa settimanella (abbondante) della famiglia B.:
sabato abbiamo festeggiato il compleanno del Principe e la vostra Carlotta ha sfamato i nonni, gli zii e i bisnonni...

Lilypie Fourth Birthday tickers

alla fine, gli ho creato uno spazio giochi che occupa metà soggiorno -  Skra - M, posterò le foto - e avendo già speso abbastanza, ho deciso che il camion che vi avevo mostrato qui arriverà a Natale. Anche se, quando il mio migliore amico M. l'ha portato da Toys, lui ha scelto il banco da meccanico e non il camion che volevo regalargli io. 
Ha accettato il cambiamento molto serenamente e questo mi ha un po'stupita. Credevo che il distacco da nonni e zii sarebbe stato traumatico, visto che abbiamo vissuti li questi 4 anni.

Insomma, faccende domestiche a parte, il bilancio è positivo ed io sono felice.

venerdì 29 ottobre 2010

il posto fisso

..se firmerò davvero quel contratto, mando tutti a fanculo. chè non è possibile assumere una come categoria protetta e poi permettere che venga caricata come un mulo. o forse è possibile, non so. Però so che se devo stare male, di sicuro non sarà per un lavoro.


PS. scusate l'assenza, ma sono in casa nuova praticamente accampata e non ho  ne pc ne connessione

lunedì 25 ottobre 2010

La Parmigiana

Oggi in pausa pranzo con i miei compagni di corso è nata una controversia riguardo alla Parmigiana. Secondo voi è un primo? Un secondo o un Piatto Unico?

giovedì 21 ottobre 2010

Lutto in Giardino.

Ho appena appreso che BelGì è fidanzato quasi sposato. Quindi pazienza se ho dei moonboot naturali, la cellulite, i capelli spatuzzi e un occhio tumefatto ( no dai sto esagerando, solo che non riesco a strapparmi le sopraciglia senza prendere dentro anche pezzi di pelle)

mercoledì 20 ottobre 2010

Incredibile ma vero

Ho bevuto un caffè con R. e il BelGì e...udite udite..non ho fatto nemmeno una gaffes ;-) perciò mi sono premiata (dopo) con pennette integrali verze e provola a scaglie. Una botta, lo so, poi è inutile che vi tiro menate sulle cosce cellulitiche ma dire integrale - si sa -  fa bene allo spirito, poi le verze sono verdura ;-). Un po'come una ex collega perennemente a dieta (o meglio, ci provava, come me) che al bar non resisteva davanti allo strudel e poi mi diceva. "in fondo sono mele cotte.."
eh certo....

martedì 19 ottobre 2010

La panca

facciamo che chi lavora di m non lo paghiamo? Nemmeno se chiede poco. Io mi ritrovo la panca di un colore e il tavolo di un altro. come la mettiamo? Riepilogo, viste tutte le spese per la casa, dove posso riciclo. In cantiva avevo tavolo panca e due sgabelli di pino. Mia madre sapeva che in paese c'è uno che sistema ste cose per hobby e gli ha chiesto un preventivo. L'unica mia richiesta era che la vernice fosse opaca, per togliere l'effetto tirolese che a me decisamente non piace. Il signore in questione viene a vedere tutto e dice che però è meglio se il tavolo e gli sgabelli li facciamo levigare dal falegname, al resto ci pensa lui. Ieri rientro, vado in garage e vedo il lavoro "finito": la panca del colore originale e il tavolo e gli sgabelli chiari e bellissmi (sembravano nuovi). Ma come? perchè non ha grattato la panca? Li aveva gli occhi per vedere che così non erano nemmeno belli da vedere? Non ho rotto le scatole per non mortificare mia mamma, che tra l'altro ha pagato tutto il lavoro (60 falegname e 50 tra vernice e "lavoro" del tizio), però così proprio non mi piace. L'idea iniziale era di metterla in soggiorno, invece la metterò ben coperta da cuscinie tovaglia in cucina. che palle. e che nervoso.

lunedì 18 ottobre 2010

In diretta dal corso di informatica Windows e Word base es. nr. 5

Un professore di filosofia, in piedi davanti alla sua classe, prese un grosso vasetto di marmellata vuoto e cominciò a riempirlo con dei sassi, di circa 3 cm di diametro. Una volta fatto chiese agli studenti se il contenitore fosse pieno ed essi risposero di sì. Allora il professore tirò fuori una scatola piena di piselli, li versò dentro il vasetto e lo scosse delicatamente. Ovviamente i piselli si infilarono nei vuoti lasciati tra i vari sassi.

Ancora una volta il professore chiese agli studenti se il contenitore fosse pieno ed essi, ancora una volta, risposero di sì. Allora il professore tirò fuori una scatola piena di sabbia e la versò dentro il vasetto. Ovviamente la sabbia riempì ogni altro spazio vuoto lasciato e coprì tutto. Ancora una volta il professore chiese agli studenti se il vasetto fosse pieno e questa volta essi risposero di sì senza dubbio alcuno.

Allora il professore tirò fuori da sotto la cattedra 2 lattine di birra e la versò completamente dentro il vasetto, inzuppando la sabbia. Gli studenti risero. “Ora”, disse il professore non appena svanirono le risate, “Voglio che voi capiate che questo vasetto rappresenta la vostra vita.

I sassi sono le cose importanti - la vostra famiglia, i vostri amici, la vostra salute, i vostri figli - le cose per le quali se tutto il resto fosse perso, la vostra vita sarebbe ancora piena.

I piselli sono le altre cose per voi importanti: come il vostro lavoro, la vostra casa, la vostra auto. La sabbia è tutto il resto, le piccole cose.”

“Se mettete dentro il vasetto per prima la sabbia,”continuò il professore”non ci sarebbe spazio per i piselli e i sassi. Lo stesso vale per la vostra vita.

Se dedicate tutto il vostro tempo e tutte le vostre energie alle piccole cose, non avrete spazio per le cose che per voi sono importanti.

Dedicatevi alle cose che vi rendono felici: giocate con i vostri figli, portate il vostro partner al cinema, uscite con gli amici.

Ci sarà sempre tempo per lavorare, pulire la casa, lavare l’auto. Prendetevi cura per prima cosa dei sassi, delle cose che veramente contano. Fissate le vostre priorità... il resto è solo sabbia.”

Una studentessa allora alzò la mano e chiese al professore cosa rappresentasse la birra. Il professore sorrise.

“sono contento che me l’abbia chiesto. Era giusto per dimostrarvi che non importa quanto piena possa essere la vostra vita, perché c’è sempre spazio per un paio di birre.”


Da stamattina sonnecchio a questo corso inutile, mi salvo dalla catalessi con l'esercizio nr.5. Dovevo copiarlo su un foglio bianco...e invece lo dedico a voi, cari lettori..
( bè le birre sono per il brindisi al Roccia e al suo blog  e per Pier e la sua Diligenza

mercoledì 13 ottobre 2010

SEI STATO NOMINATO

Aluccia mi ha nominata per un "MeMe" e devo scrivere 7 segreti inconfessabili...

1. non so resistere davanti ai completi intimi, ma le mie mutande preferite sono delle culottes bianche con disegnate tante mucche in costume da bagno a pois 

2. a 6 anni ho tirato "un bidone"ad un mio coetaneo che mi faceva il filo al mare. Cose da bambini. Ma ogni tanto mi sento ancora in colpa nei confronti di Simone, sono stata proprio una bambina stronza.

3. mio cugino A. e il procugino G. non mi lasciavano mai giocare con loro. Allora combinavo incolpavo G. di ogni guaio che che combinavo (e i grandi mi credevano). A volte ho l'impressione che G. mi detesti tuttora.

4. se un giorno dovessi trovarmi davanti il padre di mio figlio, avrei una cosa da confessargli. Il ragu di mamma sua fa davvero schifo e non gliel'ho mai detto perchè quando si è innamorati si è proprio cretini e l'ho sempre tragugiato fingendomi entusiasta. 

5. ogni tanto mi piacerebbe avere un fidanzato, un compagno, un marito, una famiglia da mulino bianco. Ogni tanto mi piacerebbe ricevere una carezza, un gesto gentile, sentirmi dire quanto sono speciale e un po' di quelle cazzate sdolcinate da fidanzatini ciccipucci puccipucci. Ma non lo ammetterò mai fuori da questo post

6. sono ossessionata dal mio peso. Ultimamente riesco pure a piangere quando scendo dalla bilancia. quei 5 chili arrivati in un lampo non vogliono proprio schiodare

7. ogni tanto marino il lavoro. adesso è un po' che non lo faccio, ma ogni tanto mi prendo ferie da qui e dai miei e salgo su un treno. cambiare città anche solo per qualche ora mi rigenera.

OVVIAMENTE VI NOMINO TUTTI, come sempre, chi ha voglia di partecipare ...

e poi qualcuno mi sa dare qualche consiglio? Un amico mi ha regalato una caffettiera fantastica, si vede che non è praticamente stata mai usata, ma lui l'ha lavata non so come ed è tutta a chiazze... c'è modo di sistemarla? La tengo in ogni caso, ma diciamolo pure..è impresentabile!

martedì 12 ottobre 2010

ore 10.30

..ero nell'ufficio di un direttore della struttura in cui lavoro. mi squilla il cellulare, chiedo scusa e rispondo.
 "Buongiorno, sono l'operaio della ditta che ha contattato per la chiave del gas e per i danni in bagno. Tra 10 minuti ci vediamo a casa sua"

 Piangere? Ridere? Uno che deve fare in queste situazioni?

Quanti di voi, a metà mattina possono lasciare il posto di lavoro senza prevviso e fare 15 km in 10 minuti?

lunedì 11 ottobre 2010

scommettiamo che...

.. per il compleanno"qualcuno" sceglierà questo?

E' che vorrei lasciarlo a bocca aperta...magari farglielo trovare in casa nuova, nella sua cameretta...

venerdì 8 ottobre 2010

Due pesi due misure

Ultimamente, la mia regione è salita alle cronache per due tristi episodi: un neonato tolto alla madre subito dopo il parto e una donna che ha partorito e ucciso il suo bambino.

La prima, una madre povera, è stata privata del figlio perché “non in grado di mantenerlo”

La seconda, proveniente dalla “Trento bene”, ha partorito e ucciso il bambino, mentre in sala da pranzo il compagno, il padre, il medico di famiglia e altri stavano cenando. Poi l’hanno aiutata a sbarazzarsi del corpo (il medico la gettato nel Tesino). Inizialmente ha detto che nessuno sapeva della gravidanza e nessuno sapeva del parto. La storia è stata scoperta perché la cameriera non riusciva a vivere con il dubbio (le era stato detto che il corpo era di un gatto)

Per la prima mamma, nessuno si è fatto sentire a parte il suo legale. L'hanno lasciata sola. Con una colpa gravissima: un lavoro da 500 euro al mese.

Per la seconda si mobilitano tutti, si è sputtanato ( si io penso che con queste dichiarazioni si sia proprio sputtanato) persino il primario di ginecologia e ostetricia dell’ospedale pubblico cittadino ha dichiarato che è possibile portare avanti di nascosto una gravidanza e anche partorire così velocemente che nessuno se ne accorga. La donna in questione ha 41 anni e un compagno. Ma nessuno si è accorto che era incinta, si vabbè. Nessuno si è accorto che partoriva. Ehm, qualcuno si è mai avvicinato ad una sala parto? ma le urla le avete mai sentite? Ehm certo ci crediamo che nessuno ha sentito....

Perché?

giovedì 7 ottobre 2010

domande

Mi chiedo spesso che cosa mai avrò fatto per meritarmi di essere trattata come una cretina. perchè sia chiaro, la pecora nera della famiglia sono io.  solo perchè voglio respirare? perchè non sopporto le continue ingernze nella mia vita? o ma lo sapete che che abbiamo litigato persino per l'arredamento? arredamento che comprerò io (tra l'altro). E poi ieri la scoperta che mio fratello mi ha spiata mentre scrivevo e che così lui e mamma d'ora in poi possono leggere "visto che i blog sono pubblici".  L'ultima uscita è dovuta al fatto che io  gli ho fatto notare che, pur avendo trovato la sua posta aperta un sacco di volte, non mi sono mai permessa di farmi gli affari suoi. Io non ce la faccio davvero più. Guai se leggo, guai se messaggio, guai se chatto, guai se mi arriva una chiamata sul cellulare. Sia ben chiaro sono cose che faccio quando mio figlio riposa ( alle 20.00 di solito dorme già),  non è che gli porto via del tempo, semplicemente a loro da fastidio che io possa avere dei rapporti sociali, degli hobbies, un interesse. Ah certo, perchè senza conoscerli, già lo sanno, i miei amici non valgono un cazzo. Ma sopratutto - tenetevi forte -  perchè devo pensare solo a fare la mamma! A volte mi chiedo come sono riuscita ad arrivare a 32 anni sana di mente. Però una certezza ce l'ho: mio figlio non crescerà così ottuso, per nulla al mondo.

mercoledì 6 ottobre 2010

Risposta ai vostri commenti: GRAZIEEEEEEEEEE

stasera prometto che risponderò ad uno ad uno, purtroppo oggi sono un po' di corsa. Ho preso una giornata di ferie perchè dovevo portare il Principino dall'ortottista. Poi dovevo passare in banca per una firma e per la r.i. d di acqua/luce/gas. Adesso vado al negozio di detersivi e poi ancora pulizie in casa nuova.
Volevo solo dire grazie a tutti per i commenti e gli incoraggiamenti, appena si degneranno di darmi le chiavi del gas, potrò chiamare un idraulico per allacciare gli elettromestici.
Scappo che rompono (se dio vuole ancora per poco)

martedì 5 ottobre 2010

Ogni promessa è debito: La cucina di Carlotta



Ovviamente nuove foto quando sarà un po'vissuta!

Mi par di sognare..

..devo ancora andare ad abitare in casa nuova e ne ho già le palle piene.
Certa gente lavora con il culo e lo usa pure per pensare. Non mi so dare altra spiegazione.
Premessa, la casa dova vado a lavorare è una casa popolare, quindi per eventuali comunicazioni devo fare riferimento all'Ente che assegna gli alloggi.
Visto che ancora non ci abito ho segnalato dei danni preesistenti, in modo che non mi vengano addebitati poi. 
Tra le varie cose alcune cose in bagno, tra cui un lavandino crepato, la vasca sfondata e una veloux rotta. 
Quando mi hanno allacciato la luce, mi sono accorta del lavandino. Allora ho telefonato all'Ing. e mi sento dire "Impossibile. Il mio collega di sicuro ha fatto il giro dell'appartamento, quindi l'avrebbe notato"  Io" Senza elettricità in un bagno cieco? non credo sia possibile" Ing. "Ma lei ci abita già?" "No, sto aspettando i mobili" Ing. "Ah.. perchè se no la riparazione era a carico suo"  E qui ho lasciato perdere.
Quando sono venuti ad allacciarmi il gas mi sono resa conto che l'Ente non mi ha consegnato le chiavi del contatore. Li chiamo e l'Ing. mi dice che sarebbe meglio se vado io in ferramenta con il numero, che tanto per 1 o 2 euro ecc... Va bene, vado negli unici due ferramenta che fanno questo servizio in città. Non hanno il mio mio numero. Cosa devo fare, chiedo. E loro, i commessi: "l'Ente deve avere una chiave, te la da e noi ti facciamo la copia". Allora chiamo l'Ing. che mi dice: "Impossibile che nessun altro le faccia, fai il giro dei negozi" Carlotta." Ehm scusi, guardi che io lavoro e non abito in città, provo a fare delle telefonate ma di certo non posso girare come una trottola (coglione)" Ho chiamato tutti i negozi che con quello che ho speso vi pagavo a tutti l'aperitivo, per avere conferma di quello che già sapevo: ero già stata negli unici due negozi che facevano le copie delle chiavi per il gas..
 Altra chiamata all'Ing."Va bè, io non ci credo, ma a questo punto gliela faremo noi, ma con calma., tra qualche settimana..del resto ci sono cose più urgenti."
"Devo andare a viverci con un bambino di nemmeno 4 anni e secondo lei con questo freddo non è urgente che io abbia almeno l'acqua calda?"

lunedì 4 ottobre 2010

Confessione

E' cosa nota a tutti che gli uomini sposati fanno con le altre quello che non possono fare con la moglie. E' per questo che il mio amico N. mi chiama spessissimo. Perchè io, a differenza di sua moglie, non so dirgli no. E così anche oggi quando ha chiamato ho acconsentito. A malincuore. A malincuore, certo, non è che io non pensi a certe cose, anzi,  mi tiro spesso delle menate assurde. A volte sento così forti i sensi di colpa da mettermi a piangere. Però ci sono uscita. In pausa pranzo mi aspettava sotto l'ufficio, in macchina. E mentre adesso voi, maliziosi che non siete altro, chissà che state pensando vi comunico che al mc donald ho preso solo una piccola coca light e il mozzarillo, dopo camminerò come sempre fino in stazione e stasera cercherò di stare leggera e di fare un'altra camminata, così voi non dovrete ascoltarvi le mie menate sulla ciccia..

venerdì 1 ottobre 2010

Bella dentro

- alla scuola materna gira di tutto e mio figlio porta  ogni malattia a casa, alla sua mamma. Nell'ordine: prima l'otite, poi raffreddore e mal di gola e ora una bella congiuntivite virale.

- la parete arancione non è ancora arancione, perchè l'amico M. ha voluto fare di testa sua e ci siamo ritrovati con un color salmone che - credetemi - faceva veramente schifo ai sassi. Siccome non era più disponibile per 10 gg, mi è venuto in soccorso l'amico R. ( sì, quello che mi ha presentato il figo), che domani verrà a finirmi il soggiorno

- ieri mentre uscivo dal lavoro, R. mi chiama per metterci d'accordo. Mi chiede dove sono e gli dico che sto schiodando dall'ufficio. "allora passa qua tra dieci minuti che si va a bere il caffè" Accetto, anche perchè ieri ero senza trucco sì, ma i capelli erano a posto ed ero vestita decentemente. Allora li raggiungo, c'è anche G. (quello bello) e fatalità c'è un loro collega, M., che non vedo dal lontano 1997, quando si è diplomato nell'istituto che entrambi frequentavamo. Premetto che questi 3 portano una divisa. M. inizia a farmi strani discorsi sulle canne. Mah. li saluto e prendo l'autobus per tornare a casa.

- Abito al sesto piano e per salire prendo l'ascensore. L'ascensore ha un grande specchio.

- Cazzooooo. noooooooooooo. non ci credo. ho gli occhi gonfi e le pupille completamente bordeaux. Vi prego. Qualcuno mi dica che non mi sono presentata in queste condizioni.

giovedì 30 settembre 2010

Assenzio

Due giorni fa ho litigato (che novità) con uno dei miei fratelli. Dovete sapere che a casa mia l'intelligenza è spartita così: ce l'hanno solo i maschi. Si proprio loro, i gioielli di mia madre. Da quando mi hanno dato l'appartamento ogni volta che ci vado, mi ritrovo a guardare il termostato. Non ne ho mai avuto uno, ma questo mi dava l'impressione di essere guasto. Allora ho chiesto a mio fratello A. se poteva darci un occhio, visto che a casa sua ce n'è uno pressochè identico. Lui, senza nemmeno guardarlo, mi dice che è a posto. Due sere fa, dopo cena, gli ripeto la richiesta per l'ennesima volta, dicendo che intendo suonare alla mia vicina e chiederle di mostrarmi il suo. Lui e fratello S. iniziano a scambiarsi occhiatine e a ridere e alla vostra Carlotta iniziano a girare i coglioni. E dico loro con infinito amore cosa penso. Ovviamente mia madre dice di piantarla. Ovviamente a me. Eh certo.

Ieri sono passata davanti ad un negozio di dolciumi e mi sono fiondata all'interno. Dovevo consolarmi. Guardate che è dura non essere la figlia preferita. (un giorno vi diro la mia teoria sul figlio preferito. perchè non è vero che per i genitori i figli sono tutti uguali) Ho comprato le caramelle, tante, tutte diverse, da mettere nei cestini che tengo sulla scrivania (e 5 enormi cioccolatini al marzapane che non sono arrivati al lavoro). Tra le varietà di caramelle, ne vedo al gusto di assenzio. Siccome non ho mai saputo che gusto ha l'assenzio ma mi ha sempre incuriosita, ne ho prese un pugno. Ovviamente non lo farò mai più, perchè l'assenzio sa di anice che puà schifo, l'ho sputata nel cestino (se qualcuno ieri ha visto le Iene sappia che noi li abbiamo TUTTI i contenitori della differenziata).

Pochi minuti fa fratello A. che mi chiama e con nonchalance mi dice " il termostato mi sa che non funziona, meglio se lo vede un tecnico..." 
Certe cose non hanno prezzo.

mercoledì 29 settembre 2010

La guinzagliata

Stamattina ho timbrato in un altro ufficio, dalla parte opposta della città. Ecco. A me piacerebbe lavorare così. Stare un po' in ufficio e un po' sulla strada. Mi piacerebbe potermi spostare. Come stamattina. Qualche ora a nord, poi una bella camminata attraverso tutta la città (detto così sembra che vivo in un metropoli invece c'ho messo 20/25 minuti), sotto un sole bellissimo. Mi piace quando mi sguinzagliano. Stare fuori. Forse perchè non amo il lavoro che faccio ( e che dove sono ora non c'è da lamentarsi), finchè ho potuto ho fatto altro, poi dopo la gravidanza la salute mi ha un po'abbandonata e ho dovuto arrendermi, però non ho dubbi: il mio lavoro ideale è l'impiegata sguinzagliata, se dove lavorate si dovesse aprire una posizione così, beh, non esitate a contattarmi!

lunedì 27 settembre 2010

gli occhi dell'amore

"Principino, togli quelle dita dal naso altrimenti ti viene un naso grande così!!" gli dico mostrandogli due cerchi con le dita.
 "Come il tuo?"

sabato 25 settembre 2010

ieri

Messaggio di R. ."Passa per un caffè. Ti porto anche un bell'uomo"

 Grazie per il pensiero R., mi raccomando digli che sono bella dentro.

Non vorrei passare per quella che non è mai contenta. Non ho molte occasioni nè di uscire nè di incontrare gente nuova.  Ma porcapuzzolafetente perchè deve capitare l'unico giorno che esco con addosso degli stracci multicolor i capelli spatuzzi e la pelleimpresentabile ( e non dimentichiamoci dei 5 chili che mi si sono assestati su cosce e sedere)??!

mercoledì 22 settembre 2010

Quesito impertinente

Una mia amica sostiene che se la prima volta che "andate"con una persona, questa non vi porta sul letto ma vi tiene sul divano, è solo sesso e questa storia non avrà futuro.
Voi che ne pensate?

(Già che ci siete, spiegatemi perchè le giornate di ferie passano più veloci di quelle lavorative.)


martedì 21 settembre 2010

cazzocazzocazzo

Stasera sono arrabbiata. Con la gente in generale che si facesse i cazzi suoi ogni tanto sarebbe una gran cosa. E con me stessa che non ho mai una risposta educata pronta alla curiosità eccessiva della gente.

lunedì 20 settembre 2010

Priorità

...non possiedo una caffettiera, nemmeno le tazzine...oggi una collega mi ha detto "Carlotta, ora che vai a vivere per conto tuo ci farai assaggiare qualche dolcetto!" ..ah certo, nella lista meglio mettere anche una tortiera, allora.
Nella casa di Carlotta&Principino manca quasi tutto, dalle applique al tavolo, dalla libreria ad un contenitore per i giochi...per la cucina (che deve ancora arrivare)ci sono solo piatti, posate e 3 bicchieri per la birra...ma se dovete usare il bagno, non temete c'è qualcosa a cui la Vostra ha pensato subito:
Ci sono delle volte che mi sento davvero cretina ;-P

domenica 19 settembre 2010

....

..poco fa sono passata di qui e ho ascoltato una bellissima versione de "il cielo in una stanza", mi è venuto un groppone, oggi non è stata una gran giornata. Il Principino è un osso duro, a volte riesce a logorarti, a volte mi chiedo se sarebbe stato più facile se non fossi single. O se sarei comunque io quella che si impone, che fa la mamma che punisce, che si arrabbia, che non cede.
Inutile porsi domande che tanto non avranno mai una risposta, però se avete tempo andate ad ascoltare la canzone sul blog di Bimboverde, perchè merita. Buona domenica a tutti!

venerdì 17 settembre 2010

and the winner is..

...bè Carlotta ovviamente. A quanto pare ho ricevuto un premio, una specie di Oscar:

...questo premio però va girato agli amici ecco come funziona:

1- Scrivi il nome di chi ti ha dato l'Award

Aluccia - Follow the Paws


2- Scrivi 10 cose che ti piacciono

1. Gli agnolotti della nonna -al secondo posto le lasagne con tanta besciamella
2. Saltare ai concerti della Bandabardò - lì non riesco mai a trattenermi
3. Urlare al cielo - ottima terapia antistress, quasi meglio del pianto
4. Le spiagge deserte - (e solo il rumore del mare)
5. La grandine in montagna -non la vado a cercare (mica sono scema), ma se capita monti e cielo assumono colori inimmaginabili
6. Leggere - non riesco a smettere...
7. Vestiti & Stivali - dieta dieta dieta altrimenti non rientro in quelli dell'anno scorso
8. La Birra - weissen possibilmente...
9. Il primo sole del mattino - il più bello della giornata
10. Guardare le vetrine dei negozi di giocattoli - Lo facevo anche prima di diventare mamma, se potessi (me) li comprerei tutti, ma non ditelo al Principino che se mi guarda con quegli occhioni sbarluccicanti sono capace di fare una pazzia


3. Dai L'Award ad altri 10 blog.

Li avevo scritti, Aluccia, ma non me la sono sentita. A me piacciono tutti i blog degli amici che passano di qui, solo 10 non riuscivo a scriverli. Mi spiace se spezzo un giro, ma

Carlotta da l' AWARD a:
(in ordine casuale)

Carpe Diem,
Bimboverde,
Amoon,
Antonella,
Kylie,
Tyreal,
Pier,
Claudia,
Tortilla,
Sara,
Rely,
Aliaszero,
Viola,
Infy,
Daffodils,
Famiglia Parentini,
Guchi,
Daniele,
Millesentieri,
Twins(bi)mamma,
Pia,
Minu,
Miwako
Saparunda,
Carpina,
Pagnottina e ovviamente
Aluccia e OVVIAMENTE
tutti quelli che non ho nominato per colpa di mio fratello S. che mi sta cacciando dal PC.


Monte San Martino/Lundo-Lomaso

l'ingresso della fortezza
scorcio del cimitero dei cavalieri e chiesa
la chiesa

Per maggiori info, visitate il sito http://www.small.tn.it/Joomla/

giovedì 16 settembre 2010

Pareti arancioni?

le ho sempre desiderate. Finalmente potrei averle, un amico si è offerto di venire a pitturare il soggiorno (stanza destinata al colore) mercoledì prossimo... ma ma ma...
.. adesso sono in preda ai dubbi. Volevo metterci dentro dei mobili colorati, ma appena pago divano e cucina, bè non sarò povera bensì poverissima per cui al momento la stanza sarà pressochè vuota (come il resto dell'appartamento) almeno per qualche mese, visto che conto sulla 13sima per comprare qualcosa all'ikea (librerie, ma diciamolo sottovoce che i miei mi disintegrano se sanno che la mia prima spesa fuori casa sarà per sistemare i miei libri). Penso che il colore però mi tiene pure "legata": cioè se trovo qualche mobile d'occasione che sta male con l'arancione?
Che faccio?


mercoledì 15 settembre 2010

mumble mumble

"ciao Carlotta, ti vedo spesso sull'autobus nr. XY. Tu non sai chi sono perchè non mi hai mai voluto considerare, ma io sono anni che ti ammiro. M."

Non so come reagirste voi se un venerdì sera mentre siete spaparanzati sul letto a guardare la tv (si vabbè non faccio molta vita mondana), vi arrivasse un sms così.
Sarò prevenuta, ma io ho pensato ad uno scherzo di pessimo gusto. Infatti, dopo mezz'ora, dopo aver pensato chi potrebbe essere così cretino tra le mie conoscenze, rispondo:

"si vabbè divertente. Buona serata. C."

"divertente? io dico sul serio ti trovo bellissima. M."

Ecco, voi la mia faccia non ce l'avete presente, ma credo - e non mi sto lamentando - di poter essere definita in tanti modi, ma di certo non bellissima. A dire la verità, nemmeno bella. Non è la solita menata da donna, sono la classica simpatica, magari un tipo (di sfigata), ma di sicuro non una bellezza. Quindi io ho continuato a pensare che 'sto M. mi stesse prendendo per il culo.

" ehm va bene, ma ci conosciamo? Ce l'hai un nome?"

" Mi chiamo Marco ma non mi conosci almeno di persona"

"Ah, e chi ti ha dato il mio numero'"

"Vecchi amici in comune ma ho promesso loro di non dirti chi sono"

" Vabbè, allora non sono amici miei"

" ACIDELLA, come vuoi tu allora. Mi sa che mi sono sbagliato. Lascio perdere"

"bravo"

" allora smettila" ..... e dopo qualche minuto "comunque ti facevo più raffinata"

E qui faccio una precisazione: ero convinta di aver solo pensato una cosa, il giorno dopo mi sono resa conto di avergliela anche scritta "mi sono rotta i coglioni". In effetti non sono stata molto cortese, ma se c'è una cosa che non sopporto è che il mio numero venga distribuito senza il mio permesso. Tra l'altro questo ce l'ho da soli 3 anni, proprio perchè volevo fare una scrematura, evidentemente qualche coglione (eh lo so, se anche a voi sembravo Miss Eleganza, avete toppato) mi è rimasto in rubrica.

Solo c'è un problema, io non lascio correre. Quando mi metto in testa una cosa, non mollo. Caro proprietario del 331 (secondo me non ti chiami Marco) io scoprirò chi sei ma soprattutto chi ti ha dato il numero e gli farò passare i 5 minuti più brutti della sua vita, perchè non sono solo acida, quando mi arrabbio divento una iena.

martedì 14 settembre 2010

Avrei voluto

avrei voluto scrivere altro, ma non mi vengono più le parole, non mi vengono più da molto. mi sento così spenta.



Abù, Bandabardò

lunedì 13 settembre 2010

sabato 11 settembre 2010

Vento in Faccia



Girando per i vostri blog, sono salita su una diligenza in cui si parlava, tra le altre cose, di vento. Così ho deciso di augurare a tutti un buon week end con questa canzone della Bandabardò

venerdì 10 settembre 2010

Favole...

Palafitte di Fiavè

...mia madre sostiene di non avermele mai lette, allora forse me le sono raccontate da sola, comunque sia andata, ne ho baciati tanti ma nessuno si è traformato in un principe...ma non importa, in realtà ho postato questa foto perchè a me rane e rospi piacciono (sarà che mi ci riconosco?)

mercoledì 8 settembre 2010

A volte le persone sono ancora in grado di sorprenderci

Così ha commentato Miwako nel post del 27 agosto... quindi figuratevi la mia sorpresa quando ho letto questo messaggio dopo mesi che cercavo il Manuale a prezzi ragionevoli (senza risultato). Ieri a casa è arrivato un pacchettino, quindi:

ad Alessandra, per lo splendido regalo che desideravo tanto e per il gesto che mi ha davvero emozionata
GRAZIE GRAZIE E ANCORA GRAZIE...

martedì 7 settembre 2010

...progetti...

...ieri sono andata a vedere l'appartamento e ho firmato il contratto d'affitto, ho portato il ragazzo del negozio di arredamento a vedere la cucina perchè speravo ci stesse quella che aveva in esposizione ( e che mi avrebbe dato a prezzo fortemente scontato) ma purtroppo essendo un sottotetto, soffitti e pareti sono irregolari... quindi mi aspetta una bella spesa, altrochè... Al momento porterò via la mia camera da casa dei miei, poi con calma comprerò quello che manca, certo che meglio se non ci penso. Va bè dai, sabato salirò a passare un po' la scopa (in attesa che mi allaccino la corrente, così andrò di aspirapolvere), poi ci sono gli scuri in condizioni indecenti ( sono 2 anni che è sfitto) e le pareti da imbiancare (sto cercando disperatamente amici volonterosi, non posso permettermi pure l'imbianchino, è escluso!).
Sono stanca solo a pensarci, però sono davvero felice!

lunedì 6 settembre 2010

..l'attesa

...è stata lunga, sono passati 4 anni da quando è nato mio figlio. A volte - lo ammetto - ho smesso di sperare. A volte mi pareva di impazzire. Ma ho avuto pazienza (ok, sono stata costretta ad avere pazienza, alternative non ce n'erano);
...non è ancora finita, ci sono tante cose da fare, soldini da racimolare e cose da organizzare;
MA
oggi mi faranno vedere l'appartamento, non so se mi daranno anche le chiavi, certo è che a breve io e il Principino saremo una vera famiglia anche sullo stato famiglia. L'indipendenza è arrivata e a me sembra di tornare a vivere

venerdì 27 agosto 2010

Quello che non uccide....

Ieri ho marinato il lavoro, ovvero ho preso un giorno di ferie senza comunicarlo a nessuno e mi sono fatta gli affari miei, guardare qualche vetrina, un pranzo con gli amici, un po' di shopping e una gita al lago con un amico che mi ha chiesto se di recente ho preso una fregatura, visto che - a detta sua - sono diventata gelida. Veramente- gli ho risposto- è una vita che ne prendo. L'unica cosa che è cambiata è che non me ne sbatte più nulla. Mi interessa solo andare a vivere da sola con mio figlio (finalmente), fare la mamma al 100% come non mi è stato consentito negli ultimi 4 anni, passare tempo con lui e condividere attimi e giochi. Delle altre persone, bè - mi importa poco e niente.

venerdì 20 agosto 2010

L'attesa

Entrerò in casa nuova verso Natale (spero), prima di novembre non potrò nemmeno prendere le misure (in realtà non potrò nemmeno vederla, so solo i mq totali, il nr di stanze e di balconi, il civico e il piano). Capirete che ormai ho una voglia di scapparci che non sto piu nella pelle. Ingannare l'attesa è diventato più facile da quando ho potuto riprendere a leggere. Il mio Ometto cresce e finalmente posso ricominciare a dedicarmi a ciò che mi piace. Insomma da qualche mese sono tornata ad essere un'ottima cliente delle librerie cittadine (anche troppo buona, infatti uno dei primi acquistiper la casa sarà una mega libreria). Dopo essermi letta d'un fiato la trilogia di Larsson, eccomi alle prese con il quarto libro che leggo di Lynda La Plante:Sono solo alle prime pagine, ma gli altri li ho trovati scorrevoli e una priacevole compagnia per chi, come me, è un appassionato del genere. Ho anche acquistato un libro sui bambini tiranni, per capire come devo lavorare su me stessa e sul Principino per evitare di avere un figlio viziato e prepotente. E a proposito di manuali, chi lo dovesse trovare in qualche mercatino me lo compri, vi rimborso immediatamente, ma lo sto cercando come una pazza e non riesco a trovarne una copia a prezzo ragionevole (su ebay c'è un pazzo che lo vende a 102 euro, no comment)!!

martedì 17 agosto 2010

Pagine...

...oggi volto pagina e inizio da qui, da un blog che ho chiamato giardino, per un progetto che ho in mente per arredare casa, appena potrò andare ad abitarci. Vorrei un prato in soggiorno. Matta? un po' sì..
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...