giovedì 30 settembre 2010

Assenzio

Due giorni fa ho litigato (che novità) con uno dei miei fratelli. Dovete sapere che a casa mia l'intelligenza è spartita così: ce l'hanno solo i maschi. Si proprio loro, i gioielli di mia madre. Da quando mi hanno dato l'appartamento ogni volta che ci vado, mi ritrovo a guardare il termostato. Non ne ho mai avuto uno, ma questo mi dava l'impressione di essere guasto. Allora ho chiesto a mio fratello A. se poteva darci un occhio, visto che a casa sua ce n'è uno pressochè identico. Lui, senza nemmeno guardarlo, mi dice che è a posto. Due sere fa, dopo cena, gli ripeto la richiesta per l'ennesima volta, dicendo che intendo suonare alla mia vicina e chiederle di mostrarmi il suo. Lui e fratello S. iniziano a scambiarsi occhiatine e a ridere e alla vostra Carlotta iniziano a girare i coglioni. E dico loro con infinito amore cosa penso. Ovviamente mia madre dice di piantarla. Ovviamente a me. Eh certo.

Ieri sono passata davanti ad un negozio di dolciumi e mi sono fiondata all'interno. Dovevo consolarmi. Guardate che è dura non essere la figlia preferita. (un giorno vi diro la mia teoria sul figlio preferito. perchè non è vero che per i genitori i figli sono tutti uguali) Ho comprato le caramelle, tante, tutte diverse, da mettere nei cestini che tengo sulla scrivania (e 5 enormi cioccolatini al marzapane che non sono arrivati al lavoro). Tra le varietà di caramelle, ne vedo al gusto di assenzio. Siccome non ho mai saputo che gusto ha l'assenzio ma mi ha sempre incuriosita, ne ho prese un pugno. Ovviamente non lo farò mai più, perchè l'assenzio sa di anice che puà schifo, l'ho sputata nel cestino (se qualcuno ieri ha visto le Iene sappia che noi li abbiamo TUTTI i contenitori della differenziata).

Pochi minuti fa fratello A. che mi chiama e con nonchalance mi dice " il termostato mi sa che non funziona, meglio se lo vede un tecnico..." 
Certe cose non hanno prezzo.

mercoledì 29 settembre 2010

La guinzagliata

Stamattina ho timbrato in un altro ufficio, dalla parte opposta della città. Ecco. A me piacerebbe lavorare così. Stare un po' in ufficio e un po' sulla strada. Mi piacerebbe potermi spostare. Come stamattina. Qualche ora a nord, poi una bella camminata attraverso tutta la città (detto così sembra che vivo in un metropoli invece c'ho messo 20/25 minuti), sotto un sole bellissimo. Mi piace quando mi sguinzagliano. Stare fuori. Forse perchè non amo il lavoro che faccio ( e che dove sono ora non c'è da lamentarsi), finchè ho potuto ho fatto altro, poi dopo la gravidanza la salute mi ha un po'abbandonata e ho dovuto arrendermi, però non ho dubbi: il mio lavoro ideale è l'impiegata sguinzagliata, se dove lavorate si dovesse aprire una posizione così, beh, non esitate a contattarmi!

lunedì 27 settembre 2010

gli occhi dell'amore

"Principino, togli quelle dita dal naso altrimenti ti viene un naso grande così!!" gli dico mostrandogli due cerchi con le dita.
 "Come il tuo?"

sabato 25 settembre 2010

ieri

Messaggio di R. ."Passa per un caffè. Ti porto anche un bell'uomo"

 Grazie per il pensiero R., mi raccomando digli che sono bella dentro.

Non vorrei passare per quella che non è mai contenta. Non ho molte occasioni nè di uscire nè di incontrare gente nuova.  Ma porcapuzzolafetente perchè deve capitare l'unico giorno che esco con addosso degli stracci multicolor i capelli spatuzzi e la pelleimpresentabile ( e non dimentichiamoci dei 5 chili che mi si sono assestati su cosce e sedere)??!

mercoledì 22 settembre 2010

Quesito impertinente

Una mia amica sostiene che se la prima volta che "andate"con una persona, questa non vi porta sul letto ma vi tiene sul divano, è solo sesso e questa storia non avrà futuro.
Voi che ne pensate?

(Già che ci siete, spiegatemi perchè le giornate di ferie passano più veloci di quelle lavorative.)


martedì 21 settembre 2010

cazzocazzocazzo

Stasera sono arrabbiata. Con la gente in generale che si facesse i cazzi suoi ogni tanto sarebbe una gran cosa. E con me stessa che non ho mai una risposta educata pronta alla curiosità eccessiva della gente.

lunedì 20 settembre 2010

Priorità

...non possiedo una caffettiera, nemmeno le tazzine...oggi una collega mi ha detto "Carlotta, ora che vai a vivere per conto tuo ci farai assaggiare qualche dolcetto!" ..ah certo, nella lista meglio mettere anche una tortiera, allora.
Nella casa di Carlotta&Principino manca quasi tutto, dalle applique al tavolo, dalla libreria ad un contenitore per i giochi...per la cucina (che deve ancora arrivare)ci sono solo piatti, posate e 3 bicchieri per la birra...ma se dovete usare il bagno, non temete c'è qualcosa a cui la Vostra ha pensato subito:
Ci sono delle volte che mi sento davvero cretina ;-P

domenica 19 settembre 2010

....

..poco fa sono passata di qui e ho ascoltato una bellissima versione de "il cielo in una stanza", mi è venuto un groppone, oggi non è stata una gran giornata. Il Principino è un osso duro, a volte riesce a logorarti, a volte mi chiedo se sarebbe stato più facile se non fossi single. O se sarei comunque io quella che si impone, che fa la mamma che punisce, che si arrabbia, che non cede.
Inutile porsi domande che tanto non avranno mai una risposta, però se avete tempo andate ad ascoltare la canzone sul blog di Bimboverde, perchè merita. Buona domenica a tutti!

venerdì 17 settembre 2010

and the winner is..

...bè Carlotta ovviamente. A quanto pare ho ricevuto un premio, una specie di Oscar:

...questo premio però va girato agli amici ecco come funziona:

1- Scrivi il nome di chi ti ha dato l'Award

Aluccia - Follow the Paws


2- Scrivi 10 cose che ti piacciono

1. Gli agnolotti della nonna -al secondo posto le lasagne con tanta besciamella
2. Saltare ai concerti della Bandabardò - lì non riesco mai a trattenermi
3. Urlare al cielo - ottima terapia antistress, quasi meglio del pianto
4. Le spiagge deserte - (e solo il rumore del mare)
5. La grandine in montagna -non la vado a cercare (mica sono scema), ma se capita monti e cielo assumono colori inimmaginabili
6. Leggere - non riesco a smettere...
7. Vestiti & Stivali - dieta dieta dieta altrimenti non rientro in quelli dell'anno scorso
8. La Birra - weissen possibilmente...
9. Il primo sole del mattino - il più bello della giornata
10. Guardare le vetrine dei negozi di giocattoli - Lo facevo anche prima di diventare mamma, se potessi (me) li comprerei tutti, ma non ditelo al Principino che se mi guarda con quegli occhioni sbarluccicanti sono capace di fare una pazzia


3. Dai L'Award ad altri 10 blog.

Li avevo scritti, Aluccia, ma non me la sono sentita. A me piacciono tutti i blog degli amici che passano di qui, solo 10 non riuscivo a scriverli. Mi spiace se spezzo un giro, ma

Carlotta da l' AWARD a:
(in ordine casuale)

Carpe Diem,
Bimboverde,
Amoon,
Antonella,
Kylie,
Tyreal,
Pier,
Claudia,
Tortilla,
Sara,
Rely,
Aliaszero,
Viola,
Infy,
Daffodils,
Famiglia Parentini,
Guchi,
Daniele,
Millesentieri,
Twins(bi)mamma,
Pia,
Minu,
Miwako
Saparunda,
Carpina,
Pagnottina e ovviamente
Aluccia e OVVIAMENTE
tutti quelli che non ho nominato per colpa di mio fratello S. che mi sta cacciando dal PC.


Monte San Martino/Lundo-Lomaso

l'ingresso della fortezza
scorcio del cimitero dei cavalieri e chiesa
la chiesa

Per maggiori info, visitate il sito http://www.small.tn.it/Joomla/

giovedì 16 settembre 2010

Pareti arancioni?

le ho sempre desiderate. Finalmente potrei averle, un amico si è offerto di venire a pitturare il soggiorno (stanza destinata al colore) mercoledì prossimo... ma ma ma...
.. adesso sono in preda ai dubbi. Volevo metterci dentro dei mobili colorati, ma appena pago divano e cucina, bè non sarò povera bensì poverissima per cui al momento la stanza sarà pressochè vuota (come il resto dell'appartamento) almeno per qualche mese, visto che conto sulla 13sima per comprare qualcosa all'ikea (librerie, ma diciamolo sottovoce che i miei mi disintegrano se sanno che la mia prima spesa fuori casa sarà per sistemare i miei libri). Penso che il colore però mi tiene pure "legata": cioè se trovo qualche mobile d'occasione che sta male con l'arancione?
Che faccio?


mercoledì 15 settembre 2010

mumble mumble

"ciao Carlotta, ti vedo spesso sull'autobus nr. XY. Tu non sai chi sono perchè non mi hai mai voluto considerare, ma io sono anni che ti ammiro. M."

Non so come reagirste voi se un venerdì sera mentre siete spaparanzati sul letto a guardare la tv (si vabbè non faccio molta vita mondana), vi arrivasse un sms così.
Sarò prevenuta, ma io ho pensato ad uno scherzo di pessimo gusto. Infatti, dopo mezz'ora, dopo aver pensato chi potrebbe essere così cretino tra le mie conoscenze, rispondo:

"si vabbè divertente. Buona serata. C."

"divertente? io dico sul serio ti trovo bellissima. M."

Ecco, voi la mia faccia non ce l'avete presente, ma credo - e non mi sto lamentando - di poter essere definita in tanti modi, ma di certo non bellissima. A dire la verità, nemmeno bella. Non è la solita menata da donna, sono la classica simpatica, magari un tipo (di sfigata), ma di sicuro non una bellezza. Quindi io ho continuato a pensare che 'sto M. mi stesse prendendo per il culo.

" ehm va bene, ma ci conosciamo? Ce l'hai un nome?"

" Mi chiamo Marco ma non mi conosci almeno di persona"

"Ah, e chi ti ha dato il mio numero'"

"Vecchi amici in comune ma ho promesso loro di non dirti chi sono"

" Vabbè, allora non sono amici miei"

" ACIDELLA, come vuoi tu allora. Mi sa che mi sono sbagliato. Lascio perdere"

"bravo"

" allora smettila" ..... e dopo qualche minuto "comunque ti facevo più raffinata"

E qui faccio una precisazione: ero convinta di aver solo pensato una cosa, il giorno dopo mi sono resa conto di avergliela anche scritta "mi sono rotta i coglioni". In effetti non sono stata molto cortese, ma se c'è una cosa che non sopporto è che il mio numero venga distribuito senza il mio permesso. Tra l'altro questo ce l'ho da soli 3 anni, proprio perchè volevo fare una scrematura, evidentemente qualche coglione (eh lo so, se anche a voi sembravo Miss Eleganza, avete toppato) mi è rimasto in rubrica.

Solo c'è un problema, io non lascio correre. Quando mi metto in testa una cosa, non mollo. Caro proprietario del 331 (secondo me non ti chiami Marco) io scoprirò chi sei ma soprattutto chi ti ha dato il numero e gli farò passare i 5 minuti più brutti della sua vita, perchè non sono solo acida, quando mi arrabbio divento una iena.

martedì 14 settembre 2010

Avrei voluto

avrei voluto scrivere altro, ma non mi vengono più le parole, non mi vengono più da molto. mi sento così spenta.



Abù, Bandabardò

lunedì 13 settembre 2010

sabato 11 settembre 2010

Vento in Faccia



Girando per i vostri blog, sono salita su una diligenza in cui si parlava, tra le altre cose, di vento. Così ho deciso di augurare a tutti un buon week end con questa canzone della Bandabardò

venerdì 10 settembre 2010

Favole...

Palafitte di Fiavè

...mia madre sostiene di non avermele mai lette, allora forse me le sono raccontate da sola, comunque sia andata, ne ho baciati tanti ma nessuno si è traformato in un principe...ma non importa, in realtà ho postato questa foto perchè a me rane e rospi piacciono (sarà che mi ci riconosco?)

mercoledì 8 settembre 2010

A volte le persone sono ancora in grado di sorprenderci

Così ha commentato Miwako nel post del 27 agosto... quindi figuratevi la mia sorpresa quando ho letto questo messaggio dopo mesi che cercavo il Manuale a prezzi ragionevoli (senza risultato). Ieri a casa è arrivato un pacchettino, quindi:

ad Alessandra, per lo splendido regalo che desideravo tanto e per il gesto che mi ha davvero emozionata
GRAZIE GRAZIE E ANCORA GRAZIE...

martedì 7 settembre 2010

...progetti...

...ieri sono andata a vedere l'appartamento e ho firmato il contratto d'affitto, ho portato il ragazzo del negozio di arredamento a vedere la cucina perchè speravo ci stesse quella che aveva in esposizione ( e che mi avrebbe dato a prezzo fortemente scontato) ma purtroppo essendo un sottotetto, soffitti e pareti sono irregolari... quindi mi aspetta una bella spesa, altrochè... Al momento porterò via la mia camera da casa dei miei, poi con calma comprerò quello che manca, certo che meglio se non ci penso. Va bè dai, sabato salirò a passare un po' la scopa (in attesa che mi allaccino la corrente, così andrò di aspirapolvere), poi ci sono gli scuri in condizioni indecenti ( sono 2 anni che è sfitto) e le pareti da imbiancare (sto cercando disperatamente amici volonterosi, non posso permettermi pure l'imbianchino, è escluso!).
Sono stanca solo a pensarci, però sono davvero felice!

lunedì 6 settembre 2010

..l'attesa

...è stata lunga, sono passati 4 anni da quando è nato mio figlio. A volte - lo ammetto - ho smesso di sperare. A volte mi pareva di impazzire. Ma ho avuto pazienza (ok, sono stata costretta ad avere pazienza, alternative non ce n'erano);
...non è ancora finita, ci sono tante cose da fare, soldini da racimolare e cose da organizzare;
MA
oggi mi faranno vedere l'appartamento, non so se mi daranno anche le chiavi, certo è che a breve io e il Principino saremo una vera famiglia anche sullo stato famiglia. L'indipendenza è arrivata e a me sembra di tornare a vivere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...